Alpina Della Martina

pittrice acquarellista

test

Nota sull'autrice
I miei acquarelli sono opera di un momento breve di esaltazione per qualcosa di reale, o no, di una memoria, di un sentimento. Solo ubbidendo a questi momenti spontanei di gioia o di malinconia, di rabbia, di ribellione, di pace, commuovendomi, in una parola, faccio forse commuovere. La tecnica spesso è d’intralcio: deve essere un supporto non un fine. Ho cercato di spogliarmi di tutte le tecniche e di dipingere in tempi brevi, senza ripensamenti, sull’onda dell’emozione. Dipingo come piace a me. Solo se piace a me ho qualche possibilità di parlare attraverso il quadro e di farmi capire. Quadro come momento sentito di un giorno qualunque. Io tendo la mano attraverso il quadro e comunico all’osservatore che sono rimasta straziata dalla dolcezza di certi petali, dalla delicatezza della guancia di un bambino; incantata dall’abisso che c’è in un bocciolo; stupita dalla maestà di un vasto cielo; inebriata da un tappeto di muschio; commossa dalle ombre che circondano tanti occhi, oltre che molto riconoscente di essere viva. E’ un inno alla vita. E i tulipani bianchi sembrano tante piume e le rose rosse sembrano ali di farfalle, trasparenti nella luce e che vibrano al minimo soffio e lanciano un addio alla vita e i tramonti dicono che tra un po’ verrà l’orrore della notte e i narcisi dicono - domani saremo sfioriti - e i vecchi dai loro ritratti dicono che lo sapevano.


NEWS

ALPINA granidivita


venerdì 11 novembre 2011 - ore 18.00

Chiesa di S.Antonio abate - Udine


presentazione di Giovanna Nieddu



ORARI:
10.00-12.30/16.30-19.00
Lunedì chiuso - ingresso gratuito


Per informazioni: Ufficio Relazioni con il Pubblico tel. 0432 279440/ e-mail: urp@provincia.udine.it


LUCE

La luce è l’elemento principe che scaturisce dalla pittura evanescente e intensa di Alpina Della Martina, capace di raccontare il reale attraverso la difficile arte dell’acquerello - forse la più ardua tra le tecniche pittoriche, poiché non consente ripensamenti - ma anche di interpretare e di trasfigurare il dato oggettivo secondo una sintesi felice, soffusa, allusiva... Partita da un’inclinazione figurativa di taglio postimpressionista, la sua ricerca è approdata nel corso degli anni, attraverso un’instancabile, calibrata, attenta e persuasiva sperimentazione, a una sintesi impalpabile e convincente, generata ora da un gesto d’ispirazione espressionista, giunto infine, coerentemente, sulla soglia dell’informale.


Marianna Accerboni


L'artista è legata intimamente ai luoghi, a quella geografia che si fa presto tessitura di sentimenti, trama fittissima che centellina un silenzio capace di avvolgere e amplificare il passare di una giornata, di una stagione, di un anno. La Carnia è il territorio dove le risonanze del mito si fondano con i riverberi della cronaca odierna, che giungono attutiti in un paese generoso di sollecitazioni ad avventure introspettive, grazie alla possibilità di ascolto offerta da un contatto diretto con la natura. Qui Alpina Della Martina coltiva da lungo tempo la sua passione per la pittura, innestata nell'uso dell'acquerello, evoluto in una ricerca di marcata originalità di forme seducenti. [continua]


Enzo Santese


info@alpinadellamartina.it